“The exposure a half-length portrait, Which can be sent anywhere, is greater Than That of a statue of a God who has his permanent home in a temple”
( Walter Benjamin )

Twenty years after his birth ,was 1991,”dirartecontemporanea” by Angelo Marino starts a new project; from physical space becomes immaterial place (“dirartecontemporanea 2.0” – virtual gallery) in which artists will be invited to create works to be set up on walls of this new communication platform. A futuristic way of live contemporary art,no geographical limitation and / or time, supported by video-interviews and close examination regarding the work of those involved.



“L’esponibilità di un ritratto a mezzo busto, che può essere inviato in qualunque luogo, è maggiore di quella di una statua di un Dio che ha la sua sede permanente all’interno di un tempio"
( Walter Benjamin )

A venti anni dalla sua nascita, era il 1991, la dirartecontemporanea di Angelo Marino intraprende un nuovo progetto; da spazio fisico (dirartecontemporanea) si trasforma in luogo immateriale (dirartecontemporanea 2.0 – virtual gallery) in cui gli artisti, nel tempo, saranno invitati a realizzare opere da allestire alle pareti di questa nuova piattaforma comunicativa. Un futuribile modo di vivere l’arte contemporanea, senza limiti geografici e/o di tempo, supportato da video-interviste e focus didattici esplicativi del lavoro di ricerca di quanti coinvolti.
Copyright © 2012-2017 dirartecontemporanea 2.0 gallery
Webmaster Mirko Valentino
FOLLOW US